Apertis verbis

“la verità vi renderà liberi”

 

 

 

 

 

Risultati immagini per anno 2019

Roma, 2 gennaio 2019

 

ANNO DI SCONTRI E DI EVENTI LUTTUOSI

 

Il nuovo anno porterà tanta desolazione e frustrazione. Annunci blasfemi, dichiarazioni eretiche e apostasie ignobili causeranno timori e dispiaceri ai fedeli della Chiesa cattolica. Le imprudenti dichiarazioni a favore di una religione interconfessionale, nuoceranno alla fede e mineranno le fondamenti della santa religione.  Molti cristiani si allontaneranno dalla Chiesa e un evento insolito porterà i cristiani a disubbidire. Le chiese si svuoteranno e diventeranno ricettacoli di convegni  e uditorio di blasfemie e bestemmie. Dio sarà messo da parte. L’uomo assaggerà il veleno del calice satanico della disperazione. È giunto il tempo di leggere il libro sacro dell’Apocalisse di San Giovanni.

 

 

Risultati immagini per chiesa in crisi

Roma, 24 dicembre 2018

 

SACERDOTI IN CRISI

 

L’evento del santo Natale del Signore ridotto a protesta, ribellione, stati d’animo in contrasto, annunci eclatanti, ecc. La vocazione dei consacrati è in crisi per colpa di assenza di autorità e magistero, delegati a persone  che non rispecchiano la volontà di Dio. È il tempo della confusione e della desolazione.

 

 

Roma, 15 novembre 2018

 

MODIFICATO IL PADRE NOSTRO

 

La modifica del Padre nostro è stata compiuta Ufficialmente dalla Conferenza Episcopale Italiana. Tale decisione ha causato malumori nei credenti che sono smarriti e colpiti da tali iniziative moderniste. Con profonda amarezza si attende anche la modifica del canone della Santa Messa, per favorire la celebrazione interconfessionale.  Difficile  a dirsi sono in molti a staccarsi dalla chiesa modernista per seguire il piccolo gregge rimasto fedele.

 

 

Roma, 14 novembre 2018

 

DON ALESSANDRO MINUTELLA SCOMUNICATO DUE VOLTE

 

Ha ricevuto due scomuniche dalla diocesi di Palermo don Alessandro Minutella, per eresia e scisma nella Chiesa cattolica. Non ci risulta che il sacerdote abbia peccato di eresia, avendo sempre predicato a favore della tradizione e secondo la dottrina dei padri della Chiesa. Inoltre, la scomunica con l’accusa di scisma denota una presa di posizione drastica che coinvolge non solo il sacerdote ma anche centinaia di miglia di fedeli che si ritrovano nel pensiero di don Minutella.

 

 

Roma, 30 ottobre 2018

 

SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI RAPPRESENTA IL MAGISTERO E L’AUTORITÀ

 

Lo stato di salute del Santo Padre Benedetto XVI, secondo le fonti ufficiose, sono precarie. Nonostante l’età avanzata il Papa continua a testimoniare, con la preghiera e la sofferenza, la strada maestra della Verità e della Tradizione cristiana autentica. Preghiamo per il Santo Padre per non restare orfani e senza una guida spirituale.

 

 

ROMA, 13 OTTOBRE 2018

 

IL MESSAGGIO DELLA SANTA VERGINE A FATIMA NEL 1917 IN DIFESA DELLA VERITÀ E DELLA FEDE

 

Le apparizioni di Nostra Signora di Fatima sono un faro di luce per illuminare la notte delle tenebre della nostra epoca. Penitenza, preghiera e sacrificio sono le richieste fatte dalla Santa Madre ai tre pastorelli Lucia, Francesco e Giacinta. Queste richieste sono l’antidoto per superare le prove, permesse da Dio, per provare la Chiesa e il suo popolo santo. Non illudiamoci di poter sopperire a questa prova con mezzi poco idonei. La Santa Vergine ci invita ad essere fiduciosi, anche nel pieno della tempesta, rassicurandoci del trionfo del suo Cuore Immacolato. È necessario restare uniti e umili accanto alla Madre con la recita del Santo Rosario e con l’accettazione delle sofferenze che il buon Dio vorrà donarci. Non ci sarà risurrezione senza la croce. Non cerchiamo soddisfazioni temporali che ci addormenteranno e ci renderanno schiavi delle nostre passioni. Restiamo vigili nella preghiera e nella santa tradizione cristiana. Meditiamo la Parola, ascoltando lo Spirito Santo, senza mortificare la grazia.

 

 

ROMA, 20 SETTEMBRE 2018

 

IL SILENZIO DI DON ALESSANDRO MINUTELLA

 

Dopo l’incontro di preghiera a Milano, don Alessandro Minutella ha scelto il silenzio e la preghiera. La scelta è stata motivata dal fatto che i vescovi e i cardinali della Chiesa cattolica, pur essendo a conoscenza delle gravi manipolazioni della tradizione millenaria cristiana e della Sacra Scrittura, restano in silenzio, disorientando il popolo di Dio. La presenza di atti eretici, blasfemi e la continua distorsione della Verità sono ormai palesi e in continua espansione in tutta la Chiesa cattolica. Assistiamo alla deriva di una nave in mezzo alla tempesta senza una guida sicura e santa. Pur di non irretire le false religioni si aprono spazi per dissacrare il Tempio santo di Dio. L’età avanzata del Santo Padre Benedetto XVI e la malattia che lo ha colpito, lasciano presagire che presto resteremo orfani del Vicario di Cristo.

 

 

ROMA 8 SETTEMBRE 2018

 

OGNI ATTO È NULLO SE COLUI CHE LO HA SOTTOSCRITTO HA PERSO L’AUTORITÀ, VENENDO MENO AL PROPRIO MANDATO. COLUI CHE HA USURPATO LA TITOLARITÀ ED IL MAGISTERO NON MERITA NESSUNA STIMA E RISPETTO

 

Assistiamo nella Chiesa santa di Dio alla diffusione della menzogna e della confusione. Le modifiche della preghiera del Pater Noster, modificata con la scusa di una cattiva interpretazione dovuta alla traduzione semantica e la riforma liturgica della santa Messa, per favorire la preghiera interconfessionale con le religioni protestanti (valdese, luterana e anglicana), sono una grave offesa a Dio. Chiunque, si macchia di questo abominevole peccato rischia la dannazione eterna.

 

 

Roma, 21 giugno 2018

 

TELE DOMINA NOSTRA È UN FOGLIO DI COLLEGAMENTO VIRTUALE PER DIFENDERE LA VERITÀ IN ATTESA DELLO SCONTRO FINALE TRA LA DONNA VESTITA DI SOLE E SATANA

 

La web tv Tele Domina Nostra è nata per favorite il contatto tra le anime che vogliono prepararsi allo scontro finale con l’antico serpente. Non favorisce il proselitismo, in quanto riconosce, nell’azione di grazia, l’opera della Madre di Dio.